GEOCACHING


Cos’ è il geocaching?

È facile che un geocacher si senta porre questa domanda quando racconta ad amici, parenti, famigliari e persino colleghi, delle sue avventure.

Dovendo rispondere in modo sintetico, subito viene da dire che è una caccia al tesoro, ma così già il 70% ha perso interesse, concludendo che si tratta di una sciocchezza. Se si aggiunge che serve il GPS, ci perdiamo anche anche il restante 30% perché allergico alla tecnologia in generale.

Meglio parlare di quali “miracoli” è in grado di operare.

Una sfida con se stessi

Il geocaching riesce a smuovere dal divano anche i più pigri, per abbandonare i videogiochi e dedicarsi ad una più salutare attività fisica all’aria aperta, da soli o, meglio, in compagnia.

Trovare un cache non è, infatti, così semplice come si possa pensare. Occorre risolvere enigmi, sapersi orientare, interpretare le indicazioni del GPS, mettersi in gioco, mostrare intuito, coraggio , spirito d’avventura e di adattamento, calarsi nei panni di chi ha nascosto, il tutto per individuare il nascondiglio che cela il “tesoro”.

Cosa si vince?

La soddisfazione di aver raccolto la sfida e di averla superata brillantemente, il godere della bellezza di posti unici e spettacolari, la conoscenza più approfondita di ciò che ci circonda: storie, aneddoti e personaggi, anche di casa nostra. Un’occasione per prendere familiarità col proprio territorio, nei fine settimana ed ogni volta che si ha del tempo libero.

Un personal trainer sempre a disposizione

C’è sempre un incentivo a fare del movimento. Sia sui sentieri che in città, senza accorgersene né avvertire la fatica, il geocacher cammina e molto.

Camminare o pedalare per chilometri, se occorre salendo sugli alberi, scalando pareti, esplorando caverne e calandosi dai ponti, pur di raggiungere la meta. E così si va avanti, di cache in cache, a vantaggio della salute e della forma fisica.

Agenzia di viaggi & guida turistica? No grazie.

I cache, con le loro schede descrittive e con i commenti di chi già li ha trovati, offrono numerosi spunti per le vacanze o per una gita “fuori porta”. Basterà scegliere fra più di due milioni e comprare i biglietti o fare rifornimento all’auto: saranno i cache a guidarvi alla scoperta dei luoghi più suggestivi, anche fuori dalle solite mete turistiche.

Attenzione, crea dipendenza!

Il geocaching è proprio per tutti, da 0 a 99 anni. Impossibile restarne immuni, basta provare una sola volta. Se alla fine del vostro primo ritrovamento, non vi sentite pervadere dalla fiamma di travolgente passione per il geocaching, probabilmente siete il fantasma di Patrick Swayze in Ghost!

Cosa aspetti, attiva subito un profilo gratuito ed inizia la tua avventura!